INTEGRATORE PER IL GONFIORE ADDOMINALE

INTEGRATORE PER IL GONFIORE ADDOMINALE

Integratore per il gonfiore addominale “CROHNSAFE

Il colon irritabile, le flatulenze e l’infiammazione dell’intestino sono estremamente disagianti per chi ne è affetto anche in forma lieve figuriamoci quando si soffre di ulcere. Crohn nasce per essere di supporto a migliorare le condizioni di disagio di chi ha disturbi intestinali. L’intestino viene chiamato il nostro secondo cervello poiché è di fondamentale per il benessere di tutto il nostro organismo.

Cos'è l'integratore per il gonfiore addominale

si tratta di un integratore bilanciato in fenil etanoidi naturali. Sono molecole naturali, estratte da piante officinali. Il potere salutistico delle molecole è ampiamente descritto in letteratura scientifica, ed è sulla base di questo che sono state scelte le molecole ed i relativi dosaggi.

Rimedi efficaci contro il gonfiore addominale

Normalmente i prodotti per l’intestino sono prodotti a base di fermenti lattici. La strategia è quella di introdurre dei batteri “buoni” affinché riprendano il controllo del microbiota

A chi sono adatti?

A tutti coloro con disturbi all’intestino, sia acuto che cronico. Diarrea, aria, dolori addominali frequenti, gonfiore

INTEGRATORE PER IL GONFIORE ADDOMINALE

Modalità d'uso

Vanno assunte due compresse al giorno per un periodo di almeno 45 giorni. Non è importante se prima o dopo il pasto. Il suggerimento è o appena alzati o prima di andare a dormire. I sintomi scompaiono già nel breve periodo, ma la superficie dell’intestino è molto estesa e per trattarla tutta con efficacia occorre non interrompere il trattamento ai primi benefici. Le compresse sono solubili in bocca. Possono essere sia sciolte in bocca oppure ingoiate. Il sapore dei principi attivi è molto amaro, ma nella formulazione il sapore è stato mascherato.

Come agisce

Diversamente dai fermenti lattici, che hanno un’azione pro-biotica, Crohnsafe ha un’azione pre-biotica, oltre che fortemente anti infiammatoria ed anti ossidante. In pratica andiamo a ridurre (e con un trattamento di almeno 3 mesi ad eliminare) l’infiammazione a livello intestinale, così da creare le condizioni per una corretta disbiosi ed un corretto funzionamento dell’organo (e conseguentemente degli assorbimenti degli alimenti)

INTEGRATORE PER IL GONFIORE ADDOMINALE

Quando prendere questo tipo di prodotto per risolvere il gonfiore addominale

Suggeriamo una la mattina appena alzati ed una la sera prima di coricarsi. Nel caso ci si dimentichi può essere assunta in qualunque momento, anche prima, o durante, o dopo un pasto. Rispettare il dosaggio di due compresse al giorno per l’intero ciclo di trattamento.

Perchè funziona "CROHNSAFE" per il gonfiore addominale

I principi attivi presenti sono potenti antiossidanti ed anti-infiammatori naturali. Queste molecole sono bilanciate per avere la massima efficacia nella riparazione dell’infiammazione cellulare sull’intero intestino. Oltre a questo la formulazione consente un’azione anti-infiammatoria su tutti i principali organi, restituendo già dopo pochi giorni un ritrovato benessere generale.

Cosa contiene

Le molecole attive in questa formula sono diverse. Le principali sono Teupolioside e Verbascoside. Sono due molecole della stessa classe e molto simili fra loro, anche se con effetti biochimici diversi.

Antiossidanti

Gli antiossidanti sono molecole che possono agire in due modi. Quando è presente una sorgente ossidante (come radicali liberi, radiazioni UV, RoX, …) la molecola antiossidante, per proteggere la cellula, tende ad ossidarsi (e quindi distruggersi) al posto di strutture della cellula. Questo fenomeno è conosciuto come scavenger (dall’inglese “spazzino”). Questa reazione è comune a tutte le molecole classificate come anti-ossidanti. Le molecole che usiamo, oltre questa capacità, sono inoltre capaci di “stimolare” alcuni pathway metabolici che consentono alla cellula di produrre proteine capaci di riparare eventuali danni provocati da sorgenti ossidanti.
Mentre per la prima attività, una radiazione ossidante rompe una molecola, quindi la molecole deve sacrificarsi per ogni azione che compie, nel secondo meccanismo una sola molecola è capace di stimolare milioni di cellule. Queste rende le molecole selezionate estremamente più potenti perché lavorano sul metabolismo cellulare di milioni di cellule. Questo è il motivo per cui questi attivi risultano potentissimi già a piccole concentrazioni.
Nelle nostre formulazioni abbiamo messo una quantità importante di attivo, per garantire il 100% di efficacia a tutti i soggetti, indipendentemente dalla loro massa corporea e dal loro stato fisiopatologico.

L'integratore "CROHNSAFE" perchè è diverso rispetto ad altri integratori

I fermenti lattici hanno un’azione indiretta sull’intestino. Vanno solo a ripristinare la popolazione di batteri che colonizzano l’intestino.

Poiché la disbiosi (ovvero l’alterazione dei batteri che popolano il nostro intestino) è causata da un’infiammazione a livello intestinale (ad eccezione delle terapie antibiotiche, che provocano la morte dei batteri intestinali, e quindi una alterazione nei batteri), che può essere causata da numerosi agenti, in primis dal transito del cibo, ma anche da stress o da uno scorretta nutrizione (pochi o troppi grassi, molta carne, troppe fibre, …), o intolleranze alimentari come celiachia o intolleranza al lattosio.

Queste ultime, soprattutto in una fase non diagnosticata, portano ad una forte alterazione dell’epitelio intestinale, con la formazione di numerose ulcere. Durante il trattamento, se vi è il sospetto di una possibile intolleranza, meglio sospendere l’alimento, e reintrodurlo gradualmente in un secondo tempo.

Su un epitelio infiammato molti alimenti potrebbero provocare “intolleranza” che altro non è che una forte difficoltà dell’organo di processare questi alimenti.

Una volta che l’infiammazione sarà stata trattata ed avremo ripristinato la normale fisiologia dell’intestino, sarà possibile reintrodurre gran parte degli alimenti che in precedenza ci provocano intolleranza.

intestines-g441070811_640

Avendo potenti molecole naturali capaci di agire sull’infiammazione cellulare, ripristiniamo le condizioni fisiologiche dell’intestino.

Poiché l’intestino è un organo molto lungo (circa 7 metri di lunghezza, con una superficie di oltre 300 metri quadri) occorre un trattamento di almeno un mese per avere un trattamento efficace su tutto l’organo.

Inoltre, in caso di coliti ulcerose croniche, il trattamento non deve essere inferiore ai 3 mesi.
Una dieta equilibrata risulta fondamentale per conservare, anche dopo il trattamento, una corretta funzione d’organo.

“CROHNSAFE” Ha controindicazioni?

Come abbiamo visto si tratta di potenti antiossidanti ed anti-infiammatori naturali.

Qualora un soggetto fosse in terapia immunodeprimente per migliorare l’efficacia di un trattamento oncologico (terapia oncologica anticorpale) è necessario condividere con l’oncologo il progetto così che possa valutare eventuali interazioni. la maggior parte delle terapie oncologiche sono svolte proprio da trattamenti estremamente ossidanti per cercare di far morire le cellule bersaglio. Somministrare un prodotto antiossidante porta a ridurre l’efficacia del trattamento. Va però sottolineato che nella fase di recupero (nella finestra tra un trattamento e l’altro) i soggetti possono trovare grande beneficio nell’assunzione del prodotto in quanto aiuta le cellule sane che sono state colpite, a recuperare. In pratica riduciamo la tossicità post trattamento. Anche questo merita di essere condiviso con il proprio oncologo di fiducia.

INTEGRATORE PER IL GONFIORE ADDOMINALE

l'integratore NATURALE Contro il gonfiore addominale "CROHNSAFE"